top of page
  • Editor

IL NUOVO LIMITE ALL'USO DEL CONTANTE

Dall'1.1.2022 è operativo il nuovo limite di 999,99 euro (soglia di 1.000,00 euro) per i pagamenti in contante e, più in generale, per i trasferimenti a qualsiasi titolo tra soggetti diversi di denaro.


Tale limite vale anche quando il trasferimento sia effettuato con più pagamenti inferiori alla soglia che appaiano artificiosamente frazionati; per operazione frazionata si intende un’operazione unitaria sotto il profilo economico, di valore pari o superiore ai limiti stabiliti posta in essere attraverso più operazio­ni, singolarmente inferiori ai limiti, effettuate in momenti diversi ed in un circoscritto periodo di tempo fissato in 7 gior­ni, ferma restando la sussistenza dell’operazione frazionata quando ricorrano elementi per ritenerla tale.

Si ricorda che le operazioni di prelievo e/o di versamento di contante superiori ai limiti non concretizzano automaticamente alcuna violazione, non trattandosi di trasferimento tra soggetti diversi. Peraltro, l’art. 35 co. 1 terzo periodo del DLgs. 231/2007 stabilisce che il ricorso frequente o ingiustificato ad operazioni in contante, anche se non eccedenti la soglia e, in particolare, il prelievo o il versamento in contante di importi non coerenti con il profilo di rischio del cliente, costituisce elemento di sospetto ai fini di una eventuale segnalazione alla UIF.


Attenzione: i professionisti (avvocati, commercialisti etc..) sono obbligati a comunicare alle competenti Ragionerie territoriali dello Stato le infrazioni alle violazioni dei limiti di utilizzo del denaro contante delle quali acquisiscano notizia nello svolgimento della propria attività.

29 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

BUONI CARBURANTE PER I DIPENDENTI

Per l’anno 2022, l’importo del valore di buoni benzina o analoghi titoli ceduti a titolo gratuito da aziende private ai lavoratori dipendenti per l’acquisto di carburanti, nel limite di 200 euro per l

Comments


bottom of page